Ultima modifica: 19 aprile 2017
Home > Circolari > Seconda prova di evacuazione e informativa sulla sicurezza

Seconda prova di evacuazione e informativa sulla sicurezza

Indicazioni per la seconda prova di evacuazione (senza preavviso)

stemma repubblica

Istituto Comprensivo Bosisio Parini
Via A. Appiani, 10 – 23842 Bosisio Parini

Posta Elettronica: lcic81000x@istruzione.it
Posta Elettronica Certificata: lcic81000x@pec.istruzione.it

Bosisio Parini, 19 aprile 2017

Ai docenti della scuola dell’Infanzia di Garbagnate. primaria “Calvino” e “Segantini”, secondaria “Wojtyla”.

Ai collaboratori scolastici delle scuole di cui sopra

 

Oggetto: Seconda prova di evacuazione e informativa sulla sicurezza

Si comunica che nel prossimo mese di maggio si svolgerà la SECONDA PROVA di EVACUAZIONE d’Istituto prevista dalla normativa della Sicurezza.
Per tale prova non si darà nessun avviso preventivo, né per quanto concerne l’ora né per quel che riguarda il giorno. Al suono di allarme tutte le componenti della scuola sono tenute a mettere in atto quanto previsto dalle procedure d’emergenza, abbandonando le aule e i luoghi di lavoro e raggiungendo il punto di raccolta.
Si ricorda ai coordinatori di individuare e riportare sulla scheda, all’interno del registro di classe, i nominativi dei 2 ragazzi apri-fila, 2 ragazzi serra-fila, 2 ragazzi con il compito di aiutare i disabili.
Si ricorda che il diritto alla Sicurezza ed alla Salute precede il diritto all’Istruzione pertanto, anche qualora la prova di evacuazione venisse a coincidere con un momento di verifica, non bisognerà indugiare ad abbandonare l’aula.

Per una corretta gestione della suddetta prova e della sicurezza a scuola, si ritiene utile fornire agli studenti e a tutto il personale alcune norme operative e comportamentali che andranno attentamente “memorizzate” e che dovranno essere quotidianamente tenute presenti.
Ordine di evacuazione
L’autorizzazione a diramare l’ordine di evacuazione è data dal Dirigente Scolastico o dall’ASPP o RSPP.

Modalità di evacuazione
Appena avvertito l’ordine di evacuazione le persone presenti nell’edificio dovranno immediatamente eseguirlo, mantenendo, per quanto possibile, la massima calma, dirigendosi verso le uscite nel rispetto delle sequenze stabilite e attenendosi strettamente alle procedure previste e di seguito esplicitate.
Gli eventuali ospiti seguono le procedure previste, si recano al punto di raccolta con il proprio gruppo e attendono il segnale di fine evacuazione.
Non devono mai essere usati ascensori.
Compiti dei collaboratori scolastici
I collaboratori scolastici hanno l’incarico di:

  • verificare la praticabilità delle uscite di sicurezza e dei percorsi per raggiungerle e comunicare tempestivamente eventuali problemi alla squadra di emergenza;
  • controllare che nei vari piani dell’edificio tutti gli alunni siano sfollati (controllare in particolare: servizi, spogliatoi, laboratori, ecc.) prima di allontanarsi essi stessi;

Compiti del personale docente
Al segnale di inizio prova di evacuazione i docenti:

  • provvedono all’evacuazione di tutte le persone (alunni ed eventuali ospiti) presenti nell’aula;
  • se in laboratorio, verificano che le attrezzature siano lasciate in sicurezza e quindi che eventuali rubinetti occasionalmente aperti vengano chiusi;
  • siano spente eventuali attrezzature elettriche in utilizzo;
  • portano con sé il modulo di evacuazione per effettuare un controllo delle presenze ad evacuazione avvenuta;
  • controllano che gli allievi apri e serra-fila eseguano correttamente i compiti;
  • predispongono l’uscita degli eventuali portatori di handicap presenti in aula in coda alla classe;
  • verificano che l’aula sia vuota;
  • una volta raggiunto il punto di raccolta procedono all’appello;
  • segnalano, tramite i ragazzi individuati come serra-fila, alla direzione delle operazioni i dati sul numero degli studenti presenti ed evacuati;

annotano

  • i tempi di evacuazione in modo da poter valutare gli esiti della prova,
  • eventuali difficoltà incontrate riguardanti il segnale d’allarme, eventuali ostacoli lungo le vie di fuga, difficoltà nella coordinazione con gli addetti all’emergenza, la messa in sicurezza di attrezzature o laboratori;
  • attendono con il proprio gruppo il segnale di fine evacuazione.

I docenti di sostegno, con l’aiuto, ove occorra, di altro personale, curano le operazioni di evacuazione unicamente dello o degli alunni disabili loro affidati attenendosi a quanto il piano stabilisce per le persone in difficoltà.

Compiti degli studenti “collaboratori”

In ogni classe sono individuati dai coordinatori gli studenti che devono collaborare per l’evacuazione delle persone presenti in aula:
2 alunni apri-fila, che hanno il compito di

  • aprire le porte dell’aula,
  • guidare i compagni verso la zona di raccolta;

2 alunni serra-fila che hanno il compito di

  • assistere eventuali compagni in difficoltà, controllare che nessuno sia rimasto indietro,
  • uscire per ultimi,
  • fare da tramite con l’insegnante e la direzione delle operazioni.

Comportamento degli allievi
Non appena avvertito il segnale d’allarme, gli alunni dovranno adottare il seguente comportamento:

  • interrompere immediatamente ogni attività e seguire le indicazioni dell’insegnante;
  • lasciare sul posto tutti gli oggetti personali (libri, cartelle, ecc.);
  • uscire dall’aula, al seguito dei compagni apri-fila, in fila indiana;
  • camminare in modo sollecito, senza fermarsi e senza spingere i compagni, mantenere l’ordine evitando il vociare confuso, grida e richiami;
  • attenersi strettamente a quanto ordinato dall’insegnante nel caso che si verifichino contrattempi che richiedono una improvvisa modifica delle indicazioni del piano;
  • sgomberare corridoi, atri ed ingressi in tempo rapido per liberare il percorso che dovrà essere usato dagli alunni e dal personale presente nei piani superiori;
  • portarsi nel centro di raccolta indicato nella planimetria ed evitare di intralciare le zone di accesso;
  • una volta raggiunto il punto di raccolta mantenere l’unità della classe, attendere il segnale di fine emergenza e non allontanarsi per permettere le operazioni di appello;
  • dopo che il coordinatore dell’evacuazione ha dichiarato la fine dell’emergenza, ritornare ordinatamente nelle aule seguendo le istruzioni del docente.

Il dirigente scolastico
Orsola Moro
Firma autografa sostituita a mezzo stampa ai sensi dell’art. 3 comma 2 del D.lgs n. 39/93




Link vai su

I cookies ci aiutano a migliorare il sito. Questo sito utilizza cookies tecnici ed analitici ed utilizzandolo accetti i cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi